Sindrome metabolica: diagnosi, cause e rimedi

Sindrome metabolica: diagnosi, cause e rimedi

settembre 28, 2018 Non attivi Di Emanuela

La sindrome metabolica, conosciuta anche come sindrome X o come sindrome metabolometrica, si riferisce ad un gruppo di condizioni metaboliche che possono generare malattie cardiache. Le principali caratteristiche di questo disturbo comprendono: l’insulino-resistenza, l’ipertensione, livelli anormali di colesterolo ed un alto rischio di coagulazione. Le persone che soffrono della sindrome metabolica sono generalmente sovrappeso o obese.

Diagnosi

Le persone che soffrono della sindrome metabolica presentano almeno tre delle seguenti caratteristiche:

  • Obesità addominale: circonferenza vita superiore a 102 centimetri negli uomini e 88 centimetri nelle donne;
  • Trigliceridi sierici: 150 milligrammi o superiori;
  • Colesterolo “buono” inferiore di 40 milligrammi negli uomini ed inferiore ai 50 milligrammi nelle donne;
  • Pressione sanguigna a 130/85 o superiore;
  • Glicemia a digiuno a 100 milligrammi o superiore;

Cause della sindrome metabolica

La genetica ed i fattori ambientali giocano un ruolo molto importante nello sviluppo della sindrome metabolica. Una storia familiare di diabete di tipo 2, di ipertensione e di malattie cardiache precoci aumenta notevolmente le possibilità che un individuo sviluppi tale malattia. Fattori ambientali come la poca attività fisica, lo stile di vita sedentario e l’aumento di peso contribuiscono in modo significativo al rischio di sviluppare la sindrome metabolica. Tale disturbo si verifica in circa il 5 % delle persone con un peso corporeo normale, il 22% in quelle sovrappeso e il 60% in quelle obese. L’obesità è uno dei più grandi fattori di rischio ma non è l’unico. Gli altri sono:

  • Essere in una fase di postmenopausa
  • Il fumo
  • Avere una dieta ricca di carboidrati
  • Non svolgere abbastanza attività fisica

Rimedi per la sindrome metabolica

L’obiettivo principale nella cura della sindrome metabolica sono di ridurre i fattori che possono portare a sviluppare malattie cardiache e di agire sulle cause della sindrome stessa. Il cambiamento dello stile di vita e la riduzione del peso corporeo attraverso la dieta e l’esercizio fisico sono fondamentali in questo senso. Anche l’intervento chirurgico, come quello proposto dagli specialisti di beautystudium.it ed i farmaci possono essere utili per migliorare le condizioni di chi soffre della sindrome metabolica.

Cambiare le abitudini alimentari

Gli esperti raccomandano la dieta mediterranea, ricca di grassi buoni come l’olio d’oliva, di carboidrati buoni e di proteine come il pollo ed il pesce. Seguendo questa dieta, il peso corporeo diminuirà e miglioreranno sia la pressione sanguigna sia i livelli di colesterolo nel sangue.

Svolgere attività fisica

Svolgere 30 minuti al giorno di attività fisica per 5 giorni a settimana è fondamentale per combattere la sindrome metabolica. L’esercizio fisico ha infatti un effetto benefico sulla pressione sanguigna, sull’abbassamento dei livelli di colesterolo e sulla sensibilità di insulina.

Assumere farmaci

Nel caso in cui i cambiamenti dello stile di vita non dovessero essere sufficienti nel trattare la sindrome metabolica, bisogna prendere in considerazione l’idea di assumere dei farmaci. L’obiettivo è quello di controllare l’ipertensione, i livelli di colesterolo nel sangue e ridurre i livelli di resistenza all’insulina.

Sottoporsi ad un intervento chirurgico

L’intervento chirurgico per rimuovere il grasso dal girovita (liposuzione) può essere utile ma non lo è abbastanza in quanto non ha alcuna efficacia sulla sensibilità all’insulina, sulla pressione sanguigna e sui livelli di colesterolo.

Puoi leggere anche: