Come sgonfiare la pancia piena d’aria

Marzo 2, 2018 Off Di Claudia

L’aria nella pancia è dovuta a dei gas in eccesso, che riescono ad accumulare delle tossine nell’organismo, ma esistono diversi rimedi per questo disturbo, a seconda della causa.

Le cause

A causare l’aria nella pancia è la fermentazioni di alcuni cibi, che l’organismo non riesce a digerire. Tra questi alimenti, si possono includere quelli che contengono del glutine o dello zucchero. E’ meglio, quindi, evitare:

  • legumi, come fagioli, lenticchie e piselli;

  • cipolle;

  • cibi ricchi di grasso;

  • latticini.

Inoltre, si dovrebbe ridurre i cibi ricchi di fibre, che non sono semplici da digerire. Ad una dieta più sana, si dovrebbe anche abbinare della regolare attività fisica.

I gas nell’intestino, tuttavia, si possono presentare anche per altri fattori, come la presenza di alcuni batteri, dei residui di cibo che si sono accumulati nel colon, delle intolleranze alimentari, mangiare troppo velocemente, il fumo e lo stress.

I rimedi

Anche se sono alcuni tipi di frutta a fermentare nell’organismo, provocando così la formazione dei gas intestinali, altri possono aiutare, soprattutto se consumati lontani dai pasti. I mirtilli, ad esempio, che oltre agli zuccheri contengono anche degli acidi organici, della vitamina C, del ferro e del manganese, e possono quindi aiutare a smaltire le tossine, aiutando così la digestione.

Le banane, che siano acerbe o mature, possono aiutare contro l’acidità di stomaco, dato che stimola le cellule presenti nella mucosa, aumentando così la secrezione di muco, che protegge le pareti interni dello stomaco. Si consiglia di assumerla soprattutto durante la prima colazione o come spuntino tra i pasti principali, in quanto può fornire nuove energie all’organismo, migliorando anche l’umore, grazie alla seretonina presente al suo interno.

Non mancano nemmeno le erbe che possono aiutare contro l’aria nella pancia, dagli effetti antifermentativi e antispasmodici, con le quali si possono preparare degli ottimi infusi. Uno di questi, può essere preparato lasciando in infusione, in una tazza di acqua bollente, per dieci minuti, una miscela contenente:

  • 15 g di camomilla;

  • 10 g di coriandolo;

  • 10 g di anice verde;

  • 10 g di menta piperita.

Di questo infuso, bisogna berne tre tazze al giorno, prima dei pasti.

E’ sempre meglio bere semplicemente delle tisane naturali e dell’acqua (almeno due litri al giorno), evitando delle bibite zuccherate e/o gassate. Per quanto riguarda il mangiare, oltre ad assumere i cibi giusti, bisogna masticarli bene, in quanto la prima digestione avviene prima di tutto in bocca.

Puoi leggere anche: