Come sgonfiare la pancia dopo aver mangiato tanto

marzo 14, 2018 Non attivi Di Claudia

A volte capita di mangiare troppo, soprattutto in un’occasione particolare, come un matrimonio o un battesimo, oppure durante le festività, e di sentire la propria pancia gonfiarsi, di conseguenza. Per fortuna, ci sono dei rimedi a cui si può ricorrere.

L’assunzione di liquidi

Il modo migliore per espellere le tossine dal proprio organismo, è bere almeno due litri di acqua al giorno. Tra le tisane depurative, ottime per digerire meglio un pasto abbondante, si possono scegliere il tè verde o degli infuso di finocchio o cicoria.

Il tè, comunque, si dovrebbe bere dopo qualche ora, perché interferisce con l’assorbimento del ferro da porte dell’organismo.

Alcuni credono che l’acqua frizzante (e altre bevanda gassate, come la coca cola) aiuti a digerire, ma è difficile trovare delle vere e proprie e vere conferme. E’ vero che l’anidride carbonica può essere d’aiuto a chi ha una digestione lenta, ma non mancano nemmeno delle controindicazioni. Di sicuro, non riduce il senso di sazietà, come affermano alcune persone, e dato che bevande di questo genere contengono anche degli zuccheri, è meglio evitarle.

E’ possibile sgonfiare la pancia bevendo dei succhi o dei centrifugati, preparati con frutti come i kiwi o le mele. Il succo di mela, in particolare, può aiutare anche a depurare il fegato.

Altri consigli

Dopo aver fatto un pranzo abbondante, soprattutto durante le feste, può essere utile cenare in modo leggero, magari mangiando solo delle insalate, della frutta o bevendo semplicemente del brodo. Se lo si ritiene necessario, si può fare dei pasti leggeri per un paio di giorni.

E’ utile di sicuro fare delle camminate, delle durata di quindici minuti almeno, non solo per bruciare le calorie ingerite, ma anche per apportare dei benefici ai reni e al fegato.

Addormentarsi subito dopo un pranzo non fa bene, ma a fine giornata, soprattutto dopo aver passeggiato, anche il riposo può aiutare la pancia a sgonfiarsi, cercando di dormire per almeno dieci ore, per evitare che il nostro corpo produca troppo cortisolo, ovvero l’ormone dello stress.

Ci sono, inoltre, alcune cose da non fare subito dopo aver mangiato:

  • fare la doccia, che può bloccare la digestione;

  • fumare, perché il tabacco impedisce al proprio corpo di assorbire le vitamine;

  • fare degli sforzi fisici eccessivi, evitando così una sensazione di nausea;

  • non bere alcolici, soprattutto se normalmente si ha delle difficoltà digestive, perché l’alcool può aumentare il senso di pesantezza, provocando anche dei dolori.

Puoi leggere anche: