Royal black mask: il rimedio per i punti neri

novembre 26, 2017 Non attivi Di Ubaldo

Chi soffre di punti neri e acne è sempre alla ricerca di una soluzione definitiva per il suo problema: uno dei prodotti che sta riscuotendo più successo in questo settore è la Royal Black Mask, la maschera anti-imperfezioni naturale al 100% grazie alla quale è possibile eliminare gli inestetismi come brufoli, acne e punti neri in tempi davvero rapidi.

Come funziona la Royal Black Mask: gli ingredienti

Per molte persone, e in particolar modo in determinate fasce di età, la presenza di punti neri e brufoli sul viso rappresentano un vero e proprio freno ai rapporti sociali: spesso non ci si sente a proprio agio e si fatica a stare con gli altri. Sul mercato sono già presenti centinaia di prodotti che si presentano come rimedio a questo tipo di inestetismi, ma quanti di questi mantengono effettivamente le loro promesse? Navigando tra le varie pagine web che parlano dell’argomento la Royal Black Mask viene spesso definita come il prodotto miracoloso capace di risolvere definitivamente e in poco tempo il problema dei punti neri, dei brufoli e dell’acne.

Alla base del successo di questa maschera c’è sicuramente la sua speciale composizione, con ingredienti naturali al 100%; al suo interno infatti troviamo:

  • l’Acqua distillata, ovvero priva di calcare e di altre impurità;
  • il Bioantiossidante Neovitin, che si occupa di rallentare il processo di invecchiamento della pelle e svolge un’azione rigenerativa e antinfiammatoria;
  • lo Spirito di polivinile, l’ingrediente che consente di creare la pellicola che durante la fase di asciugamento della maschera riesce a pulire la pelle catturando tutte le impurità;
  • la Trietanolamina svolge una funzione di stabilizzatore e di pulizia e tra i suoi compiti c’è anche quello di sciogliere il grasso adiposo in eccesso;
  • la Tiamina, una vitamina del gruppo B che protegge ed idrata la pelle, mettendola al riparo da irritazioni e reazioni allergiche;
  • il Carbone di Bamboo in polvere permette di pulire la pelle in profondità, contrastando ghiandole sebacee e punti neri;
  • il Caolino stimolala circolazione sanguigna, la rigenerazione cellulare e la formazione del collagene;
  • l’Estratto di Forbicina grazie al suo effetto ammorbidente e antibatterico permette di eliminare rughe e imperfezioni della pelle, alleviando irritazioni e infiammazioni.

Applicazione, controindicazioni e recensioni

La maschera è molto semplice da applicare: bisogna mettere una piccola quantità di prodotto sui punti interessati (evitando le zone con cicatrici recenti e il contorno occhi) e poi spalmarlo per bene fino all’ottenimento di una sorta di pellicola scura. A questo punto bisogna aspettare 25 minuti: in questo lasso di tempo la pellicola diventerà molto elastica e nel mentre i principi attivi del prodotto agiscono sulla pelle del viso. Passato questo intervallo di tempo si può togliere la maschera tirandola via delicatamente con la mano; gli eventuali residui rimasti attaccati sul volto possono essere rimossi con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua calda. Per ottenere risultati nel minor tempo possibile si consiglia di applicare la Royal Black Mask almeno tre volte a settimana.

Visto che si tratta di un prodotto composto da ingredienti del tutto naturali, la maschera può essere applicata su qualsiasi tipo di pelle, anche quella più sensibile, senza il rischio di effetti collaterali. Ad ogni modo, prima di utilizzare la maschera sul viso è consigliabile effettuare una prova mettendo una piccola quantità di prodotto su un’altra parte del corpo (ad esempio il polso) per una ventina di minuti, in modo da accertarsi che non si è allergici a qualche ingrediente. Su internet è possibile trovare tantissime recensioni scritte da chi ha già provato la Royal Black Mask: sono davvero molte le donne (ma anche gli uomini) che hanno risolto il problema dei punti neri proprio grazie a questa speciale maschera e ne sottolineano la grande efficacia e l’ottimo rapporto tra la qualità dei risultati ottenuti e il prezzo.

Puoi leggere anche: