Peso ideale: come effettuare il calcolo

marzo 23, 2018 Non attivi Di Carmine

Il peso ideale può essere una vera dannazione. Come si raggiunge? Qual è il tuo peso ideale? Come si può calcolare il peso ideale? Come è possibile mantenerlo nel tempo?

Queste e altre mille domande tempestano la mente di chi è in sovrappeso, o comunque, di chi guardandosi allo specchio non si piace perché evidentemente ha dei chili di troppo.

Ma chiariamo subito un concetto. Cosa vuole dire peso ideale e perché raggiungerlo?

Il peso ideale o peso forma non vuol dire essere magri, non vuol dire guardarsi allo specchio e piacersi. Raggiungere il peso forma significa raggiungere l’equilibrio corporeo che permette di aumentare l’aspettativa di vita. È innanzitutto una questione di salute, quindi.

Nel corso di questa breve guida, andiamo a conoscere come effettuare il calcolo del peso ideale. Così, se sei curioso di sapere qual è il tuo potrai finalmente conoscerlo e cominciare a prendere le dovute contromisure per raggiungerlo e non abbandonarlo più!

Il calcolo del peso forma: perché farlo

Per calcolare il peso ideale esistono una lunga serie di formule possibili. La maggior parte delle formule e degli strumenti per fare il calcolo si basano sul rapporto altezza/peso, mentre molte alte sull’Indice di Massa Corporea.

Grande importanza nel calcolo del proprio peso ideale riveste il valore della propria corporatura ossea. Il peso delle ossa può infatti influenzare il risultato portandoci a sottostimare o sovrastimare il dato del peso ideale.

Per un medico il peso di un individuo è un dato biometrico imprescindibile, in quanto permette di valutare i rischi per la salute sul lungo termine, come quello di sviluppare malattie cardiovascolari, mortalità e aspettativa di vita.

peso ideale come effettuare il calcolo

Modi per effettuare il calcolo

Per cominciare possiamo parlare della cosiddetta formula di Broca, che prende il nome dal suo scopritore. Per Broca il peso ideale di una persona si calcola così:

  • Altezza – 100 (altezza meno 100)

In altre parole, se ad esempio sei alto 170 centimetri devi sottrarre 100 a questo dato, il risultato del tuo peso forma sarà allora 70 kg. Certo questa è una formula che può apparire piuttosto semplicistica, in effetti lo è, ma in molti casi si è dimostrata efficiente.

Il consiglio per rendere più realistico il dato ottenuto dalla formula di Broca è quello di sovrastimare leggermente il dato, sarebbe quindi meglio calcolare sempre 2 o 3 chili in meno rispetto al risultato della formula.

L’indice di massa corporea

Partire dall’indice di massa corporea è un altro metodo efficace per calcolare il peso ideale. Il parametro di base è che bisogna essere individui adulti senza particolari problemi di salute.

Conoscere l’indice di massa corporea è in grado di indicare, su una tabella ben precisa, qual è lo stato della tua forma fisica attualmente.

Il calcolo del IMC servono innanzitutto due dati, il peso e l’altezza. Il calcolo poi puoi effettuarlo anche tu stando a una semplice formula che qui riportiamo:

IMC = massa corporea (Kg) / statura (m2)

Ecco un esempio di calcolo basato su una persona di 90 kg e alta 1,85 m.

90/(1,85 * 1,85) = 90 / 3,7 = 24,32

Confrontando questo dato con la tabella dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) si capirà in quale stato si trova il proprio organismo.

  • Sottopeso: IMC sotto 19
  • Normopeso: IMC tra 19 e 24
  • Sovrappeso: IMC tra 25 e 30
  • Obesità: IMC sopra il valore di 30

peso ideale tabella

L’indice di massa corporea offre in maniera immediata un dato utile per capire in che condizione è il tuo peso corporeo, ma ad esso va comunque data la giusta importanza.

Per stabilire lo stato di forma e di salute di un individuo vanno presi in considerazione molti altri parametri non certo solo i dati relativi al peso forma.

 Come raggiungere il peso forma?

Se sei qui, ora che conosci quello che dovrebbe essere il peso forma, di certo ti stai chiedendo quali sono i metodi ideali per raggiungerlo.

Per prima cosa è necessario sfatare il falso mito principale che riguarda il dimagrimento e il mantenimento del peso forma.

Ingrassare e prendere peso, non sono condizioni che dipendono da quei 10 mila fattori che si sentono continuamente dire in giro come:

  • Orari in cui si mangia
  • Tipologia di cibi assunti
  • Grassi e zuccheri

Questi sono fattori che possono incidere ma solo latamente. Quello che conta è il numero di calorie che consumi durante la giornata rispetto a quelle che introduci nel corpo.

Poi si può fare un discorso sulla salubrità degli alimenti. Quelli grassi ovviamente sono da evitare perché sono i più calorici e alzano il colesterolo, ma mangiare grassi a livello tecnico non “fa ingrassare”.

Quello che ti consigliamo di fare è quindi stimare il tuo fabbisogno calorico quotidiano, in base a:

  • Il tuo metabolismo basale
  • Attività fisica
  • Termogenesi degli alimenti

Questi sono i 3 fattori che causano il consumo calorico durante la tua giornata. Una volta stimato quante calorie consumi puoi capire quanto e cosa ti sarà necessario mangiare, per mantenere il tuo peso ideale o per raggiungerlo nel caso tu debba dimagrire/prendere peso.

Puoi leggere anche: