Peso Forma: cos’è e come si calcola

novembre 20, 2017 Non attivi Di Carmine

peso forma“Peso Forma”, è probabile che al solo sentire il suono di queste parole, milioni di mangioni e golosoni nostrani tremino e vadano in crisi. Ma ottenere il peso forma è la condizione ideale per mantenere a lungo uno stato di perfetta salute e godersi la vita. Se sei qui probabilmente è perché il tuo peso forma è lontano o forse vuoi semplicemente sapere se ci sei già arrivato.

Benissimo, in ambo i casi ti conviene restare con noi perché qui ci dedichiamo del tutto a questa tematica, svelando i segreti del peso forma, come calcolarlo e come raggiungerlo e mantenerlo senza sforzi colossali.

Che cos’è il Peso Forma?

Lo stato di peso forma ha una definizione molto semplice e chiara: è il valore del peso corporeo umano più indicato per la salute. Come è facile immaginare la forma perfetta è diversa da individuo a individuo in base a parametri come età, altezza, sesso e alcuni altri fattori. In medicina il peso ideale è considerato con un dato biometrico fondamentale allo scopo di valutare i rischi per la salute, come quelli cardiovascolari e generali, la mortalità e l’aspettativa di vita. Si capisce, dunque, quanto sia importante cercare di gravitare intorno al proprio peso forma, non solo per una questione estetica, ma anche e soprattutto per una questione di buona salute e longevità.

Come calcolare il peso ideale

Il miglior peso di una persona viene calcolato attraverso alcune formule che sono il risultato di decenni di studi, alcuni dei quali sono iniziati addirittura negli anni ’50. La maggior parte delle formule si occupa di trovare il peso ideale dell’individuo, ma a ben vedere questo non sempre corrisponde con il peso forma vero e proprio. Il calcolo del peso forma può avvenire attraverso molte formule. Se ne contano almeno una decina. Quella più semplice è la formula di Broca ed è quella che potremmo consigliarti di usare per calcolare il tuo peso forma.

La formula di Broca è semplicissima: Altezza – 100. Ciò significa che se un individuo è alto 188 cm il suo peso forma corrisponderà a 88 kg. Questa non è una formula troppo semplicista o errata, anzi è tenuta in considerazione anche scientificamente, ma il nostro consiglio è di rivalutare leggermente al ribasso tale stima.

Tutte le altre formule, infatti, tendono ad offrire valori più bassi per il peso forma. Valori che oscillano tra i 77 e gli 88 kg.

Quindi se c’è così tanta disparità tra i risultati offerti dalle formule scientifiche il nostro consiglio è quello di attenersi alla formula di Broca, magari portandosi un paio di chili al di sotto del risultato iniziale.

calcolo peso forma

L’importanza dell’indice di massa corporeo

L’indice di massa corporea, espressione che viene abbreviata con IMC è un dato utile per valutare se il proprio peso è adeguato o meno per individui adulti che non abbiano problemi di salute.

Per calcolare il l’indice di massa corporea si prendono il peso e l’altezza di un individuo e si compie una semplice operazione. Il calcolo puoi farlo anche tu molto velocemente perché basta dividere il peso per l’altezza espressa in metri al quadrato.

Ecco la formula: IMC = massa corporea (Kg) / statura (m2)

Facciamo un esempio che comprenda un calcolo veloce. Una persona che pesa 98 kg ed è alta 1,88 metri dovrà fare questo calcolo: 98 / 1,88 * 1,88 = 98 / 3,5 = 27,7. Cosa fare con questo dato una volta ottenuto? Si può confrontarlo con una tabella dell’organizzazione mondiale della sanità per capire in quale stadio ci si trova tra:

  • Sottopeso: IMC sotto 19
  • Normopeso: IMC tra 19 e 24
  • Sovrappeso: IMC tra 25 e 30
  • Obesità: IMC sopra il valore di 30

L’indice di massa corporea quindi è importante perché offre una stima del proprio attuale stato di forma, ma è comunque un dato da prendere con le pinze.

Si tratta sempre di un dato che preso da solo, va bene come parametro di riferimento, ma non ha un’affidabilità assoluta. Basti pensare che paragonando due coetanei uno atleta l’altro obeso, potremmo avere lo stesso valore di IMC perché il tessuto muscolare dell’atleta ha più peso di quello adiposo dell’obeso!

Dieta: come calcolare le calorie

Ora, se il tuo scopo leggendo queste informazioni sul peso forma è quello di capire quanti kg perdere mettendoti a dieta, non puoi trascurare il discorso sulle calorie e come calcolarle. Il sovrappeso non è causato da quello che mangi e da che ora lo mangi etc. L’unica vera causa del sovrappeso è semplice: si immette nel corpo più energia di quanta se ne consumi durante la giornata mediacalcolo calorie dieta che si conduce secondo il proprio stile di vita.

Questo alla lunga causa l’aumento di peso. Se si intende mettersi a dieta quindi, sarà necessario calcolare le calorie in maniera adeguata alla vita che si fa. Adottando una dieta ipocalorica e calibrata sullo stile di vita si perderà peso senza troppi sforzi.

Il fabbisogno calorico normale dipende da 3 fattori:

  • Metabolismo Basale
  • Effetto termogenico (indotto da sport, lavoro etc…)
  • Termogenesi degli alimenti

Per calcolare le calorie da consumare in regime di dieta è quindi importante conoscere i valori del metabolismo basale e orientativamente anche le calorie che si consumano con l’attività fisica e lavorativa.

Una volta ottenuto un dato più o meno affidabile, ad esempio di 2000 kcal al giorno, un soggetto tenderà a dimagrire quando si mantiene al di sotto delle 2000 kcal, ad esempio 1800, oppure tenderà a ingrassare quando va oltre, ad esempio 2200 kcal assunte.

Come raggiungere e mantenere il peso forma?

Attraverso il metodo che abbiamo appena spiegato questa domanda ha praticamente già ricevuto risposta. Tutto, come sempre, ruota intorno allo stile di vita che si sceglie di adottare. La chiave quindi è trovare la giusta motivazione dentro di se per impegnarsi a raggiungere il peso forma.

Il peso forma contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna e tiene sotto controllo la glicemia e il colesterolo. Solo un’alimentazione sana, associata a uno stile di vita corretto possono aiutare a ridurre i rischi legati all’aumento di peso.

Bisogna cercare di innescare quei circoli virtuosi che si autoalimentano. Dimagrire, offre molte soddisfazioni e quando si vedono i risultati ci si sente più motivati per raggiungere nuovi obiettivi e in seguito mantenerli intatti.

Ecco alcuni accorgimenti per raggiungere e mantenere il peso forma:

  • Usare la bilancia una volta alla settimana per tenere sotto controllo il peso
  • Fare 3 pasti al giorno regolari con molta acqua
  • Non saltare i pasti, non serve per dimagrire
  • Svolgere regolare attività fisica

Correlazione tra sport e peso forma

Ovviamente qualsiasi tipo di sport si faccia può aiutare a raggiungere e poi a mantenere il peso forma. Secondo l’esempio di prima, se prendiamo un uomo che consuma abitualmente 2000 kcal al giorno, ma decide di iniziare a fare sport, in particolare canottaggio. Diciamo che intraprenda questa attività per 3 ore al giorno. Di colpo il suo fabbisogno energetico giornaliero schizzerebbe dalle 2000 kcal di una vita semi-sedentaria a quasi 4000!

Ecco, quindi, che dovrà sicuramente mangiare molto di più per far fronte a tale dispendio energetico. L’attività fisica offre uno sbocco decisivo per chiunque desideri perdere peso e farlo in fretta e in modo sano.

Puoi leggere anche: