Come mai non dimagrisco più?

marzo 9, 2018 Non attivi Di Claudia

Non è una cosa rara che chi inizia una dieta, se questa non da’ i risultati, si possa buttare giù, convincendosi che non dimagrirà. Nella maggior parte dei casi, l’origine del problema è solo psicologico.

La giusta motivazione

Ci sono due motivi principali per i quali una dieta, prescritta da un dietologo, non funziona: o non è stata eseguita correttamente, oppure chi la seguiva non aveva una buona motivazione psicologica. Quest’ultima ragione può sembrare banale, ma in realtà non lo è. Basta pensare alle persone (soprattutto le donne) che soffrono di problemi come l’anoressia e la bulimia: non riescono a superare un momento difficile della loro vita, e allora compensano alcune mancanze cercando di controllare la loro assunzione di cibo, rifiutandolo o abbuffandosi, fino a far diventare questi comportamenti una vera e propria patologia, dalla quale è difficile guarire.

Chi non riesce a dimagrire, non soffre di minor problemi. Se si inizia una dieta, accompagnata dall’attività sportiva, e non si assume un atteggiamento positivo, non si potranno mai ottenere dei buoni risultati, perché la mente influenza il corpo.

Quando ci si ripete, nel proprio intimo, delle frasi come “non ce la farò mai”, “sarò sempre brutto/a”, “sono senza speranza”, è ovvio che qualsiasi intervento non funzioni. L’unica cosa da fare è assumere un atteggiamento più positivo e, se è necessario, facendosi aiutare da un terapista.

Anche se un problema del genere è di tipo psicologico, è meglio non prendere in considerazione l’uso di farmaci, come gli antidepressivi. Infatti, in molti casi sono dei farmaci del genere a causare degli squilibri all’organismo, provocando l’aumento di peso.

E se fosse una malattia?

Ovviamente, uno delle ragioni per i quali non si riesce a dimagrire potrebbe essere una qualche patologia. L’ipertiroidismo, ad esempio, che causa uno squilibrio tra gli ormoni della tiroide, compromettendo così il metabolismo.

Ci sono diversi tipi di disturbi, che possono far aumentare di peso, e in molti casi si tratta di problemi ormonali ed endocrinologici, a volte causati da una dieta scorretta, dall’assunzione prolungata di alcuni farmaci e dallo stress (soprattutto se quest’ultimo include la mancanza di sonno).

Se l’aumento di peso è accompagnato anche da altri problemi, come la pressione alta, potrebbe trattarsi della sindrome di Cushing, che è piuttosto rara. Questa malattia, la cui insorgenza può dipendere da diverse cause, colpisce le ghiandole surrenali e, per curarla, si può ricorrere a dei farmaci o alla chirurgia (a seconda della gravità del caso).

Puoi leggere anche: