La dieta del minestrone funziona?

febbraio 21, 2018 Non attivi Di Claudia

E’ ovvio che, prima di seguire una dieta del genere, è meglio farsi consigliare da un medico o un nutrizionista, perché il suo regime alimentare può essere utile per perdere peso, ma non è del tutto equilibrato, e per questo non deve protrarsi per più di sette giorni.

A chi piace il minestrone potrebbe essere che sia la dieta adatta, ma non è l’ideale per il proprio fabbisogno energetico. Certo, è priva di grassi, ma anche di altri nutrienti importanti per la propria salute.

I pro e i contro della dieta

Uno dei vantaggi di questa dieta è sicuramente l’assunzione di verdure e ortaggi, che contengono vitamine, sali minerali e fibre, aiutando così l’organismo a disintossicare l’organismo, a migliorare la ritenzione idrica ed aumentando anche la diuresi. E’ anche vero che il minestrone può aiutare ad aumentare il senso di sazietà, ed è ricco di fibre.

Tuttavia, la dieta del minestrone non fornisce tutte le calorie necessarie (infatti, si assumono solo ottocento calorie al giorno) e questo comporta un calo dell’energia. Le proteine, i lipidi e i carboidrati, le vitamine del gruppo B e il ferro non raggiungono le dosi giornaliere necessarie, e quindi può essere necessario compensare con degli integratori.

Non è infrequente, che chi sceglie questa dieta, possa presentare alcuni effetti collaterali (almeno per i primi giorni), come la debolezza fisica, dei dolori alle ossa, la riduzione della massa muscolare, un aumento della diuresi o la flatulenza.

Le opinioni di chi l’ha provata

Su internet, è possibile trovare i commenti di chi ha provato questa dieta, soprattutto su dei blog dedicati al benessere.

Bisogna far notare, che la maggior parte delle persone che lo hanno provato non ne erano entusiaste e hanno lasciato nei forum dei commenti negativi. Alcuni sono a malapena arrivati al quarto giorno, e di sicuro non è una dieta che i medici consiglierebbero, essendo del tutto squilibrata.

Si deve tenere presente che questa dieta è stata ideata in un ospedale americano, per dei pazienti affetti da patologie cardiache, che dovevano calare di peso rapidamente prima di sottoporsi ad interventi chirurgici. Oggi, quelli che preferiscono una dieta del genere, sono per lo più i vegetariani e i vegani.

In conclusione, la dieta del minestrone, come molte diete basate su un solo alimento, non si può definire del tutto equilibrata, e occorre abbinarla a una di mantenimento. Come tutte le diete drastiche, anche se aiutano a perdere i chili di troppo, possono causare l’insorgenza di alcuni effetti collaterali.

Puoi leggere anche: