I vantaggi e gli svantaggi della dieta liquida

Le diete liquide sono solitamente indicate prima di un esame o prima di un intervento chirurgico. Tuttavia esistono persone che credono che nutrendosi solo di liquidi, possano ridurre il peso corporeo. Tutti bevono succhi e bevande, ed è proprio per questo che è stata creata quest a dieta. L’obiettivo delle diete liquide è quello di accompagnare i pasti o sostituire il cibo. Questa dieta consiste nel consumo di prodotti liquidi (acqua, brodo, tè, gelatina, succhi di frutta senza polpa, miele, limonata, caffè), che sono facili da digerire e non lasciano residui nell’intestino. Non avendo la quantità necessaria di calorie e nutrienti, le diete liquide non possono essere fatte per parecchi giorni. In questo articolo ti mostrerò i vantaggi, gli svantaggi delle diete liquide e se funzionano o meno.

Le diete liquide funzionano?

La dieta liquida è quella dieta in cui tutte o la maggior parte delle calorie si ottengono consumando cibi liquidi. Determinati piani alimentari si adattano pienamente alla dieta liquida, consentendo solo il consumo di frullati, zuppe o succhi di frutta o vegetali al posto dei pasti giornalieri. Altri piani alimentari prevedono invece che i liquidi debbano apparire solo a colazione. Secondo quest’ultimi piani alimentari, il pranzo e la cena dovrebbero consistere in un menu sano e solido e consentono persino di mangiare snack durante la giornata. Tuttavia, l’assunzione giornaliera raccomandata è di circa 1350-1500 calorie, perché non ci si può dimenticare che il corpo ha bisogno dell’energia necessaria per svolgere le attività quotidiane. È infatti fondamentale non dimenticare di fornire minerali e vitamine al corpo.

Vantaggi della dieta liquida

Ecco quali sono i vantaggi della dieta liquida:

  • La dieta liquida fornisce al corpo un’adeguata idratazione, oltre a importanti elettroliti come il potassio e il sodio.
  • Mantiene pulito lo stomaco e l’intestino. Limita inoltre il lavoro del sistema digestivo, cosa ideale prima o dopo un intervento chirurgico. Dopo l’intervento chirurgico, il corpo si risveglia da un anestetico, motivo per cui si dovrebbe gradualmente mangiare cibo, partendo così da una dieta liquida. In questo modo, il corpo si adatta al cibo e si prevengono i rischi di soffocamento e di vomito.
  • Migliora la pelle ed il funzionamento dell’apparato digerente dopo un’eventuale disintossicazione.
  • Fornisce un miglioramento psichico, poiché le persone si sentono più disintossicate e poiché credono che facendo un grande sacrificio, le cose vadano meglio.
  • Aiuta ad eliminare le tossine che si accumulano nel corpo e che generano varie malattie, mal di testa e stanchezza.
  • Stimola le persone a migliorare a lungo termine le proprie abitudini alimentari.

Svantaggi della dieta liquida

Ecco quali sono gli svantaggi della dieta liquida:

  • Non fornisce la quantità necessaria di nutrienti e di energia, quindi non bisogna continuarla per più di qualche giorno.
  • Qualsiasi dieta carente di sostanze nutritive (in particolare calcio e proteine) può portare a squilibri ormonali, metabolismo debole, malattie e malnutrizione.
  • Mal di testa, diarrea e disidratazione.
  • Vertigini, irritabilità e sonnolenza.
  • Aumenta i livelli degli ormoni dello stress, ciò che fa le persone che siano più inclini ad ingozzarsi alla fine della dieta, provocando così un maggiore rilascio di tossine nell’organismo.
  • Una restrizione calorica a lungo termine fa rallentare il metabolismo, il che rende più difficile perdere peso in seguito.

Puoi leggere anche: