Esercizi yoga per dimagrire

Siete stanchi dei vostri chili di troppo? Ecco degli esercizi yoga per dimagrire! Fare yoga è infatti un ottimo modo per migliorare la flessibilità del vostro corpo, per aumentare le vostre forze e soprattutto per perdere peso. Lo yoga aiuta inoltre a ridurre lo stress, a prendere decisioni migliori ed abbassa i livelli di cortisolo. Quest’ultimo non è altro che l’ormone dello stress che causa l’aumento del peso.

Le migliori posizioni yoga per dimagrire

Ecco una serie di esercizi yoga per dimagrire:

  • La posizione della barca (Navasana): sollevate lentamente le gambe fino ad ottenere un’angolazione di 45 gradi. Aiutatevi con le braccia per rimanere in equilibrio. Una volta raggiunto l’equilibrio e la stabilità, alzate lentamente le braccia verso l’esterno delle ginocchia. Rimanete in questa posizione per circa trenta secondi e se riuscite anche fino ad un minuto.
  • La posizione Plank (Phalakasana): mettetevi a faccia in giù verso il tappetino, poggiando i palmi delle vostre mani e la punta dei pedi. In questa posizione dovete mantenere il sedere in linea con il resto del corpo e trattenere gli addominali. Rimanete saldi, non piegatevi e mantenete questa posizione per circa 30 secondi o due minuti.
  • Variazione del ponte (Seto Banda Sarvangasana): stendetevi sul tappetino e poi sollevate la schiena ed il sedere. Dovete poggiare solo uno dei due piedi, mantenendo la gamba a novanta gradi. Dopodiché allungate le braccia verso il centro e sollevate l’altra gamba. Eseguite questo esercizio su entrambi i lati e mantenete la posizione per circa trenta secondi.
  • Variazione Plank laterale (Vasisthasana): sollevatevi lateralmente dal tappetino, poggiandovi con una gamba ed un braccio. Dopodiché afferrate con l’altra mano le dita del piede corrispondente, raddrizzando la gamba. Questo esercizio richiede molta flessibilità nelle gambe. Se non riuscite a raddrizzare la gamba, provate a piegare leggermente il ginocchio.
  • Posa di Superman (Viparita Shalabhasana): stendetevi sul tappetino ed alzate delicatamente e contemporaneamente la testa, il petto, le braccia ed i piedi. Il basso ventre ed i fianchi devo rimanere poggiati sul tappetino. Sollevate più in alto che potete, guardando dritto. Rimanete così per trenta secondi oppure per un minuto se ce la fate.
  • Posa mezza luna (Ardha Candrasana): piegatevi lateralmente, poggiando una gamba ed un braccio lungo il tappetino. Alzate poi l’altra gamba lateralmente, all’altezza dei fianchi e l’altro braccio verso l’alto. Ripetete l’esercizio per entrambi i lati e cercate di mantenere la posizione per almeno trenta secondi.
  • Posizione della ruota (Chakrasana): questa posa è per chi ha già acquisito parecchia flessibilità della schiena. Distendetevi sulla schiena con le ginocchia piegate ed i talloni che toccano il sedere. Piegate i gomiti e posizionate i palmi delle mani su entrambi i lati della testa. Dopodiché sollevatevi delicatamente aiutandovi con le braccia ed i piedi. Mantenete questa posizione per circa trenta secondi.

Ti potrebbe interessare anche:

Puoi leggere anche: