Dimagrisci mangiando: ecco i nostri consigli

Dimagrisci mangiando: ecco i nostri consigli

marzo 21, 2018 Non attivi Di Carmine

Milioni di persone si trovano di fronte al piccolo dilemma di dover o volere dimagrire. Forse è per questo che non c’è argomento più chiacchierato e discusso di tutto quello che riguarda il dimagrimento con tanti falsi miti e credenze errate.

Ma diciamo subito come stanno le cose: vuoi dimagrire? Bene, allora devi mangiare di meno. Questa non è l’unica cosa che devi o puoi fare per dimagrire. Ma è importante concentrarsi su questo aspetto se si cerca di dimagrire.

Questo non significa che bisogna morire di fame. Mangiare troppo poco infatti, è deleterio almeno quanto mangiare tanto. Il trucco per mangiare il giusto e mangiare meglio è modificare alcune abitudini errate molto diffuse sul cibo.

 

Come dimagrire mangiando?

Sei fermamente deciso a dimagrire? Se è così allora non dovresti tirarti indietro in alcune piccole sfide che ti aspettano per raggiungere il tuo obiettivo. Per migliorare il tuo rapporto con il cibo devi:

  • Fare attenzione a quello che acquisti
  • Fare attenzione a quando lo consumi
  • Scegliere alimenti freschi di stagione
  • Se possibile scegliere alimenti bio

Dimagrire mangiando dunque è possibile, bisogna però imparare a mangiare in modo intelligente. Questo porterà il corpo a dotarsi delle risorse per prevenire il sovrappeso, proteggersi dalle malattie e infine portare a una vita più lunga.

I trucchi per dimagrire mangiando

Qual è il primo accorgimento che puoi prendere al fine di dimagrire mangiando? Comincia tutto con una semplice strategia sa applicare prima dei pasti.

Se prima di mangiare quello che consumeresti normalmente inizi il pasto con un piatto di verdure crude o cotte accompagnate da un filo di olio extravergine di oliva puoi saziarti più facilmente.

L’olio insieme alle verdure ha un grande potere saziante e comunica al cervello un buon livello di soddisfazione che riduce la voglia di gettarsi a capofitto su altre pietanze.

Occhio ai dolci

Se c’è qualcosa che va davvero evitato, questi sono i dolci. Che siano fatti in casa o in pasticceria i dolci sono un problema.

Rappresentano un alimento davvero troppo calorico che rischia seriamente di sbilanciare il tuo apporto calorico quotidiano.

Devi quindi vedere i dolci come una vera e propria eccezione alla regola, un piacere da concederti di rado, diciamo circa una volta a settimana.

Cosa fare con i carboidrati?

Basta con la demonizzazione dei carboidrati. Nelle giuste quantità bisogna dire sì a pane, pasta e tutto il resto perché i vantaggi degli alimenti con carboidrati sono molteplici:

  • Grande potere saziante
  • Molto nutrienti
  • Ci tengono lontani dalle tentazioni

Ai carboidrati si può dedicare uno spazio notevole, anche il 25% della quantità del proprio pasto. Come quantità è importante non eccedere gli 80 grammi che sia pasta o pane non fa differenza.

Unico consiglio generale è quello di scegliere sempre prodotti integrali o derivati evitando così le farine raffinate, che sono meno ricche di fibre e vitamine.

La scelta in fatto di proteine

Alle fonti di proteine si può dedicare sempre un 25% di quello che si consuma per pasto. Vanno bene le uova, il pesce e la carne l’importante è che non sia sempre quella rossa.

Altra fonte importante di proteine sono i formaggi freschi e magri. Ce ne sono molti che hanno un contenuto di grassi anche al di sotto del 25%. Privilegiare, quindi, la ricotta, il caprino la mozzarella di bufala o vaccina.

I salumi sono invece da evitare, così come i formaggi stagionati. Come fonte proteica non bisognerebbe mai snobbare i legumi.

Fare attenzione all’apporto calorico generico dei cibi

I cibi composti con molti zuccheri o grassi sono sempre da evitare perché in piccoli volumi nascondono un potenziale calorico smisurato che è davvero da evitare e molto poco salutare.

Se pensiamo ad esempio alla classica busta di patatine di soli 100 grammi, può apportare addirittura 300 kcal con pochissimo potere saziante e un apporto nutrizionale completamente sbilanciato.

Alcune Buone Abitudini per dimagrire

Ora ti proponiamo invece un elenco di buone azioni che puoi fare per favorire i processi di dimagrimento nel tuo corpo:

  • Mangia presto la sera: è buona abitudine non mangiare tardi la sera perché quando si giunge al termine della giornata il consumo calorico diventa molto più basso rispetto alle ore del giorno quindi si tende ad accumulare tutto quello che si mangia. Per di più nelle ore serali la digestione diventa più complessa e lenta a causa del fatto che il corpo si prepara per la notte.
  • Fai colazione: se prendi l’abitudine di fare una buona colazione la mattina senza sale, grassi o zuccheri aggiunti ecco che avrai l’energia per affrontare la giornata e potrai arrivare al pranzo senza una fame eccessiva addosso.
  • Simula il digiuno: alcuni studi testimoniano che si può godere dei benefici del digiuno anche solo stando senza mangiare per 12 o 13 ore.

Puoi leggere anche: