Dimagrire i fianchi

maggio 24, 2017 Non attivi Di admin

Come dimagrire i fianchi è quello che si chiedono moltissime donne, che proprio in questo punto tendono ad accumulare grasso e ritenzione idrica, di difficile eliminazione. Gli uomini invece solitamente tendono ad accumulare una maggior quantità di grasso sull’addome, ma in alcuni casi è possibile che abbiano problemi di accumulo di grasso sui fianchi e sui glutei. In questi casi sia gli uomini che soprattutto le donne devono seguire una dieta specifica, andando inoltre a combattere la tanto temuta ritenzione idrica o cellulite, unendo un’attività fisica e degli esercizi mirati a questa parte del corpo.

COME DIMAGRIRE I FIANCHI CON LA DIETA

Dimagrire i fianchi è la cosa più difficile soprattutto per le donne, che proprio sui fianchi e sui glutei tendono ad accumulare grasso e ritenzione idrica. Purtroppo non è possibile dimagrire soltanto sui fianchi, ma è necessario seguire una dieta e dimagrire in tutto il corpo. I fianchi saranno poi uno degli ultimi punti insieme ai glutei a perdere grasso, facendo si che dimagrire i fianchi sia un’azione che richiede dei tempi lunghi e molta costanza, assolutamente non possibile in pochi giorni. Per dimagrire i fianchi è necessario innanzitutto mettersi a dieta. Il lavoro che deve essere fatto è di due tipi, da una parte bisogna perdere grasso e dall’altra bisogna combattere la ritenzione idrica in eccesso, cioè la cellulite.

Per combattere la ritenzione idrica con la dieta è necessario bere tanta acqua durante tutta la giornata, fino anche a 4-5 litri al giorno, aumentando le quantità in maniera graduale. Inoltre è necessario purificare l’organismo con tisane e centrifughe naturali, da prendere soprattutto la mattina a stomaco vuoto ed alla sera, i momenti in cui l’organismo effettua la purificazione dalle tossine. In questo caso oltre alle tisane classiche sono d’aiuto succhi e centrifughe di melograno e mirtilli, che tra l’atro sono ricchi di antiossidanti. Per diminuire il grasso in eccesso sui fianchi invece è necessario seguire una dieta ipocalorica, basata sulla frutta e la verdura fresche di stagione, le proteine magre come pesce e carni bianche, i legumi ed i cereali integrali.

I cereali integrali sono molto importanti all’interno della dieta, in quanto sono ricchi di fibre e di sostanze nutritive, fornendo all’organismo l’energia necessaria senza andare ad appesantirlo o ad alzare troppo la curva glicemica, responsabile dell’accumulo di grasso nel corpo. Inoltre bisogna limitare fortemente l’assunzione di grassi saturi, di sale e di zucchero, andando ad evitare tutti quei cibi fritti, o cotti mediante soffritto, sostituendoli con cotture al vapore, al forno o in acqua. Evitate le bevande gassate e zuccherate e le bevande alcoliche, che oltre ad essere piene di zucchero aumentano la disidratazione e l’accumulo di tossine all’interno dell’organismo.

Evitate i formaggi e gli insaccati, preferite gli albumi scartando i tuorli d’uovo, evitate i dolci, il pane, la pizza e la pasta e tutti i prodotti lavorati come i biscotti e gli snack e le patate che alzano la curva glicemia facendovi ingrassare. Molto importante per dimagrire sui fianchi è non saltare i pasti ma fare oltre ai 3 pasti canonici, colazione, pranzo e cena due merende a base di frutta fresca o con uno yogurt. Evitate i carboidrati la sera a cena o comunque dopo le ore 22, preferendogli le proteine magre sempre accompagnate da verdure fresche di stagione condite con un filo di olio extravergine d’oliva.

Tenete sempre a portata di mano della frutta secca come noci e mandorle o delle carote crude, in caso iniziate a sentire la fame evitando di andare a mangiare merendine e snack. Limitate l’assunzione di caffè, soprattutto la mattina presto a stomaco vuoto. È molto importante consumare meno calorie rispetto al proprio fabbisogno giornaliero, in modo da creare un deficit calorico e dimagrire, diminuendo la percentuale di grasso corporeo.

Un modo per aiutarvi è quello di tenere conto dei macronutrienti degli alimenti, pesando i cibi e servendoli in piatti leggermente più piccoli del normale, in modo da non farvi sembrare di mangiare di meno. Inoltre visto che i cereali integrali richiedono tempi di cottura molto più lunghi, fate in modo di cucinarne sempre un po’ di più per il giorno dopo, per non cadere in tentazione a causa della mancanza di tempo.

Un altro piccolo accorgimento è quello di sostituire per esempio a volte il riso con la quinoa, un cereale altamente proteico in grado di essere accompagnato con qualsiasi tipo di verdura o ortaggio, oltre che con il pesce e l’uovo.

DIMAGRIRE I FIANCHI CON L’ATTIVITÀ FISICA

Dopo la dieta per dimagrire i fianchi è necessario seguire un’attività fisica mirata, per almeno tre volte alla settimana con sessioni di almeno un’ora, un’ora e mezza. Gli sport migliori per dimagrire i fianchi sono il nuoto, la corsa e la danza, oppure è possibile optare per la cyclette o la camminata veloce meglio se in salita. Le sessioni di allenamento devono essere piuttosto lunghe, perché nei primi 30 minuti circa il corpo va a bruciare soltanto le riserve energetiche e l’acqua, mentre il grasso inizia ad essere bruciato soltanto dai 40 minuti di allenamento in poi. Un modo per aumentare la capacità del corpo di bruciare grasso è quello di andare ad effettuare prima del cardio un’attività in palestra con i pesi o a corpo libero, anche di soli 30-40 minuti.
In questo modo l’organismo andrà ad usare le riserve energetiche e d’acqua per l’attività con i pesi, e quando di andrà a fare del cardio il consumo di grasso sarà molto più veloce e maggiore.

ESERCIZI MIRATI PER DIMAGRIRE E TONIFICARE I FIANCHI

È possibile che nonostante stiate seguendo una dieta corretta e della giusta attività fisica, continuate ad avere del grasso in eccesso sui fianchi che non riuscite a togliere. In questo caso un aiuto potrebbero essere degli esercizi mirati per andare a colpire questa zona del corpo, in modo da favorirne lo snellimento nel momento in cui si andrà ad effettuare l’attività aerobica. Gli esercizi migliori per dimagrire i fianchi tutti quelli che vanno a colpire i glutei, gli addominali, i quadricipiti, i femorali e soprattutto gli adduttori interni ed esterni, sia a corpo libero che con i pesi. L’esercizio più efficace di tutti è sicuramente lo squat, che richiede però coordinazione ed un certo sforzo fisico, che va a lavorare su tutta la gamba e sugli addominali. A seconda della vostra esperienza e capacità esistono molte varianti dello squat adatte a qualsiasi livello.

Un altro esercizio che va a lavorare su tutti questi muscoli sono gli affondi, liberi, coni pesi o su superfici rialzate a seconda del vostro grado di preparazione. Altri esercizi che vi possono aiutare a dimagrire e tonificare i fianchi sono gli esercizi per i glutei, come le alzate con manubrio, le alzate del bacino a corpo libero o le distensioni della gamba e soprattutto per gli adduttori, tramite le alzate laterali delle gambe.

COMBATTERE LA RITENZIONE IDRICA PER DIMAGRIRE I FIANCHI

Per dimagrire i fianchi è necessario combattere la ritenzione idrica o cellulite, che oltre alla dieta, all’attività fisica e agli esercizi mirati, potrebbe richiedere l’uso di creme e massaggi. Ovviamente sia le creme che i massaggi non possono combattere da sole la cellulite, ma in caso non si riesca a mandarla via del tutto possono aiutare a sconfiggere quella più ostinata a sparire. In questo caso bisogna sempre rivolgersi a degli specialisti sia per l’acquisto delle creme giuste sia per i massaggi mirati, evitando di buttare soldi e tempo con persone che tentano soltanto di abbindolarvi.

Per dimagrire i fianchi è necessario dimagrire in tutto il corpo ed avere pazienza, perché soprattutto nelle donne i fianchi sono una delle ultime parti del corpo a perdere grasso e ritenzione liquida, quindi si tratta di un’operazione dai tempi lunghi. La cosa più importante per dimagrire i fianchi è perciò la dieta, che deve essere a base di frutta e verdura di stagione, cereali integrali, legumi e proteine magre come quelle delle carni bianche e del pesce. Oltre alla dieta è necessario fare dell’attività fisica di tipo aerobico, per almeno un’ora, un’ora e mezza, oltre ad esercizi mirati per le gambe, i glutei e gli addominali da eseguire in palestra o a casa, con i pesi o a corpo libero. Inoltre soprattutto per combattere la ritenzione idrica è necessario bere tanta acqua, fino a 4-5 litri al giorno, bere tisane e centrifughe soprattutto al mattino a digiuno ed alla sera ed usare creme specifiche comprate in farmacia e massaggi per i casi più gravi di persistenza della cellulite. Per dimagrire i fianchi serve molta pazienza e perseveranza, e vedrete che alla fine riuscirete ad ottenere i risultati sperati.

Puoi leggere anche: