Dieta veloce senza verdure

Sembra impossibile fare una dieta dimagrante senza le verdure, eppure esistono. In molti, probabilmente, non la consiglierebbero, in quanto le verdure contengono vitamine e sali minerali, importanti per il nostro organismo e, di conseguenza, per la nostra salute, ma chi non la ama molto può avere optare per un’alternativa.

L’importanza delle verdure

Gli esperti consigliano di mangiare cinque porzioni di frutta e verdura, di cinque colori diversi. Perché così tante? Purtroppo negli ultimi anni, questi cibi stanno perdendo sempre più nutrienti, sia per l’impoverimento dei terreni, sia per l’inquinamento.

E’ dimostrato che chi mangia alimenti di origine vegetale (soprattutto tra i vegani e i vegetariani), ha meno possibilità di contrarre alcuni tipi di tumori e malattie croniche o cardiovascolari.

Bisogna tenere anche conto di come si conservano e si assumono, le verdure: crude mantengono molti dei loro principi nutritivi, ma cuocendole o bollendole si possono perdere (come il loro sapore).

E chi non vuole mangiare le verdure?

Chi non vuole, comunque, assumere le verdure, farebbe meglio a optare comunque per la frutta, da sola o abbinata ad altri alimenti, come lo yogurt o i cereali, anche sotto forma di succhi o centrifugati.

In mancanza delle verdure, alla propria dieta di possono aggiungere più alimenti ricchi di fibre, come i cereali integrali, i legumi, la crusca, etc., e da evitare il pane e la pasta.

In alternativa alle verdure, si possono assumere degli integratori, nella propria dieta, per sostituire le vitamine e i sali minerali che mancano. Se ne possono trovare diversi tipi, che hanno anche la funzione di bruciare i grassi e favorire la diuresi.

Cucinarle in maniera diversa

E’ difficile trovare il programma di una dieta che non contenga verdure, ma si può sempre trovare il modo di cucinarle, migliorandone il sapore. Ad esempio, si possono preparare degli sformati o dei tortini, con i quali si può coprire il sapore degli ingredienti principali, aggiungendo delle spezie, o dei condimenti, anche leggeri, come l’olio di oliva.

Un altro modo, è quello di preparare delle vere e proprie insalate miste, nelle quali aggiungere anche del tonno o del prosciutto, in dosi contenute, o del formaggio (che abbia non più del 20 % di grassi, considerando che serve per una dieta dimagrante), in modo così da avere un piatto unico da mangiare a pranzo o a cena.

Lo stesso discorso vale per delle vellutate, dove le verdure vengono passate, e alle quali si possono aggiungere degli aromi e delle spezie (come il peperoncino, che è un ottimo brucia grassi).

Puoi leggere anche: