Dieta veloce per l’estate

L’arrivo dell’estate segna anche quello della prova costume, e per molti, soprattutto per le donne, si presenta il problema di dover smaltire i chili di troppo. Per fortuna esistono anche delle diete rapide, alle quali abbinare degli esercizi fisici.

Come farla?

In una dieta di questo genere, ovviamente si devono eliminare cibi ricchi di grassi e zuccheri. E’ bene basarla su alimenti sani e biologici, evitando anche quegli snack che, secondo le pubblicità, hanno un basso contenuto di grassi.

E’ bene, inoltre, non mangiare nello stesso pasto cibi ricchi di proteine (e/o i grassi) e carboidrati, in quanto questi ultimi hanno bisogno di enzimi acidi perché si possano digerire.

Se è possibile, è meglio evitare del tutto alimenti come la pasta, i grissini, il riso, i crackers, i legumi, le uova, il latte e i suoi derivati.

Tipi di diete

Online e su riviste specializzate, è possibile trovare le più diverse diete dimagranti, che dovrebbero far perdere dai cinque ai dieci chili, nel giro di un paio di settimane. Tra queste si possono elencare:

  • la dieta mediterranea, che rimane sempre una delle più sane ed equilibrate;
  • la dieta Sirt, con la quale si possono perdere tre chili in una settimana, ideata da nutrizionisti inglese, e che è divisa in due fasi: una che aiuta a perdere peso assumendo meno di cento calorie, e l’altra di mantenimento;
  • la dieta Flexitarian, composta in gran parte di frutta e verdura, nella quale si assumono all’incirca 1300 calorie al giorno;
  • la dieta Detox, che consiste nel depurare il proprio organismo, e permette non solo di perdere peso, ma anche di smaltire delle tossine;

E’ bene, comunque, non iniziarle, se si hanno dei problemi alimentari (anoressia, bulimia, gastrite, etc.) o non si è del tutto convinti di riuscire a seguirla regolarmente.

Per colazione, è possibile bere del caffè senza zucchero, con qualche fette biscottata integrale o dello yogurt, che contenga meno di cinquanta calorie.

A metà mattina e a metà pomeriggio, si possono fare degli spuntini con della frutta, dello yogurt, una spremuta o un succo di frutta.

Il pranzo può comprendere delle insalate miste o composte, accompagnate da prosciutto, tonno o alcuni tipi di formaggio, in dosi contenute.

A cena, si può scegliere della carne bianca, del pesce o della pasta integrale, con dei contorni di verdure.

Può essere utile, inserirvi dei cibi che hanno una funzione drenante, come l’anguria, l’ananas, la mela, il finocchio, i pomodori, gli asparagi, i carciofi e l’avena.

Puoi leggere anche: