Dermatite: sintomi, cause e cure

agosto 20, 2018 Non attivi Di Emanuela

La dermatite non è altro che un’infiammazione della pelle che può verificarsi in varie forme. Questo disturbo comporta un’eruzione pruriginosa, gonfia ed arrossata sulla pelle. La pelle affetta da dermatite può presentare vesciche, può trasudare, sviluppare una crosta o sfaldarsi. I tipi di dermatite più comuni sono la dermatite atopica (o eczema), la forfora e le eruzioni cutanee causate dal contatto con determinate sostanze come l’edera velenosa, saponi e gioielli con nichel. La dermatite è una condizione molto comune che tuttavia non è contagiosa, ma che fa sentire a disagio chi ne soffre.

Sintomi

Ogni tipo di dermatite si verifica in modo diverso ed in parti diverse del corpo. Ecco quali sono i sintomi di questo disturbo:

  • Dermatite atopica o eczema: questo tipo di dermatite si verifica più comunemente dove la pelle si flette. Ad esempio all’interno dei gomiti, dietro le ginocchia e nella parte anteriore del collo. Quando si graffia, dall’eruzione cutanea può fuoriuscire fluido e possono generarsi delle croste. 
  • Dermatite da contatto: si verifica su aree del corpo che entrano in contatto con sostanze che irritano la pelle o causano una reazione allergica, come ad esempio l’edera velenosa, il sapone e gli oli essenziali. L’eruzione cutanea diventa rossa e può bruciare, pungere o prudere. Possono inoltre svilupparsi delle vesciche.
  • Dermatite seborroica: essa causa chiazze squamose, arrossamento della pelle e forfora. Di solito colpisce le aree grasse del corpo, come il viso, la parte superiore del torace e la schiena. Può essere una condizione a lungo termine con periodi di remissione e riacutizzazioni.

Cause

I vari tipi di dermatite possono essere causati da determinate malattie, allergie, fattori genetici e fattori irritanti. Ecco in particolare, quali sono le cause della dermatite:

  • L’eczema o dermatite atopica:  è probabilmente correlata a una combinazione di fattori, tra cui la pelle secca, una variazione genetica, una disfunzione del sistema immunitario, la presenza di batteri sulla pelle e condizioni ambientali.
  • Dermatite da contatto: deriva dal contatto diretto con uno dei molti irritanti o allergeni. Eccone alcuni: edera velenosa, gioielli contenenti nichel, prodotti per la pulizia, profumi, cosmetici e persino i conservanti contenuti in molte creme e lozioni.
  • Dermatite seborroica: può essere causata da un fungo che si trova nella secrezione di olio sulla pelle. Le persone con dermatite seborroica possono notare che la loro condizione tende ad andare e venire a seconda della stagione.

Cura

Generalmente la dermatite va via da sola ma ecco alcuni consigli per combatterla e prevenirla:

  • Evita di graffiare e di grattare la pelle irritata dalla dermatite, in quanto il graffio può peggiorare l’irritazione o addirittura causare un’infezione della pelle che potrebbe richiedere l’uso di antibiotici
  • Lavati con del sapone neutro e con acqua tiepida per rimuovere o evitare eventuali sostanze irritanti
  • Smetti di utilizzare qualsiasi prodotto che credi sia la causa della tua dermatite
  • Applica della vasellina o della crema idrocortisone per lenire la zona colpita dalla dermatite
  • Prendi un antistaminico per ridurre il prurito e la risposta allergica

Puoi leggere anche: