Crampi alle gambe: cosa fare?

I crampi alle gambe si verificano quando un muscolo si contrae involontariamente da solo. I crampi provocano un dolore tremendo e si verificano per dei motivi ben precisi. Nella maggior parte dei casi i crampi alle gambe, non indicano la presenza di una malattia. Essi si riscontrano più spesso nelle persone dai 65 anni in su. Soffri di crampi alle gambe e stai cercando dei rimedi per non averli più? Bene, sei nel posto giusto. In questo articolo ti elencherò dei rimedi per fermare o evitare che si verifichino i crampi alle gambe.

Fare stretching

Cerca di rilassare i muscoli delle tue gambe. Per far questo, ferma qualsiasi attività che possa aver indotto il crampo alla gamba. Dopodiché allunga il muscolo, trattenendo delicatamente l’allungamento. Mentre allunghi il muscolo o dopo aver finito di farlo, puoi anche massaggiare la gamba. Puoi prendere anche in considerazione di applicare qualcosa di caldo sul muscolo colpito dal crampo. Se dovessi avere un crampo alle gambe nel cuore della notte, alzati in piedi, spingi tutto il peso della gamba interessata in basso sul tallone ed allunga poi il muscolo.

Assumere il magnesio

La prima raccomandazione che i medici fanno ai pazienti che soffrono di costanti crampi alle gambe è di assumere il magnesio. Il magnesio è soprattutto consigliato alle donne in gravidanza che soffrono di crampi alle gambe. Se hai regolarmente dei crampi alle gambe che tuttavia non sono collegati ad una malattia, puoi aggiungere cibi ricchi di magnesio (noci e semi) alla tua dieta o semplicemente assumere degli integratori. In ogni caso, prima di prendere degli integratori di magnesio, ti consiglio di consultare il tuo medico di fiducia.

Fare dei bagni caldi con i sali Epsom

Numerosi personal trainer, allenatori e fisioterapisti raccomando l’uso di magnesio anche all’esterno del corpo sotto forma di sali Epsom. Puoi aggiungere i sali Epsom quando devi fare un bagno caldo nella vasca. Facendo questo, rilasserai tantissimo i muscoli delle gambe e fermerai i crampi.

Idratarsi

Un altro modo per fermare i crampi alle gambe è quello di idratare sempre il proprio corpo. Potrebbe volerci un po’ per far smettere il dolore, ma una volta che avrai bevuto dell’acqua o una bevanda ricca di elettroliti, riuscirai a fermare i crampi alle gambe.

Fare movimento

Parecchi personal trainer consigliano in caso di crampi alle gambe di continuare a muoversi. Facendo questo, il cervello invierà dei segnali ai muscoli di contrarsi e poi rilassarsi, fermando così il crampo alla gamba. E’ come se si premesse il pulsante “ripristino” del muscolo. Se tuttavia i crampi alla gambe non si fermano e continuano a verificarsi  in modo regolare, fai delle massaggi.

Puoi leggere anche: