Come calcolare le calorie

novembre 17, 2017 Non attivi Di Carmine

calcolo-delle-calorie

Sei a dieta e vuoi conoscere un modo pratico e veloce per calcolare il tuo fabbisogno quotidiano di calorie? In effetti ottenere questo dato è un passo fondamentale per la riuscita di un dimagrimento rapido e ben organizzato. Nel corso di questa breve guida ti forniamo gli elementi di base per il calcolo delle calorie che consumi quotidianamente. Continua a leggere quindi, e scopri come bilanciare il tuo consumo e gli introiti di energia in base al fabbisogno quotidiano.

Calcolo delle calorie

Quali sono i processi che portano una persona a dimagrire oppure a ingrassare? In genere le persone pensano che l’argomento cibo e forma fisica sia uno dei più complessi da affrontare, eppure tutti hanno le loro convinzioni, molto spesso basate su luoghi comuni, che non hanno nulla di scientifico.

In realtà dietro un girovita che aumenta e diminuisce non c’è alcun segreto della cabala. Non conta tanto quello che si mangia, quando lo si mangia e perché. L’unico fattore che conta è il QUANTO si mangia. La quantità di cibo che si ingerisce è quella che determina il bilancio calorico quotidiano tra quello che si spende e quello che si accumula a livello di energia. Il nostro corpo è come una batteria altamente perfezionata e organizzata e tende a diminuire al massimo il dispendio di energia.

Forse è per questo che molti di noi amano la vita sedentaria. In ogni caso la chiave per capire il giusto apporto calorico parte da un calcolo: quello del proprio fabbisogno quotidiano di calorie basico. Questo calcolo è basato sul proprio stile di vita medio.

Il segreto del dimagrimento

L’unico segreto che si nasconde dietro una reale perdita di peso è quello di riuscire a bilanciare la propria dieta e il proprio stile di vita per fare in modo che l’energia che ingeriamo sotto forma di cibo, sia meno di quella consumata durante la giornata.

A lungo andare la disparità tra quello che si consuma e quello che si ingerisce porta semplicemente a dimagrire. Quindi una persona ha molte strade per scegliere come dimagrire.

  1. Può mangiare uguale, ma fare molta più attività fisica
  2. Può mangiare meno con lo stesso stile di vita a livello motorio

Quali calcoli sono necessari?

Per prima cosa bisogna cercare di fare una stima del proprio metabolismo basale. Questo è il primo passo per stabilire l’apporto quotidiano necessario in termini di calorie, solo per mantenere in vita il corpo con le sue funzioni primarie. A prescindere da se si fa una vita sana o sedentaria il metabolismo basale determina un buon 65 – 70% del dispendio energetico giornaliero totale.

Puoi effettuare un semplice calcolo così come segue e otterrai quante calorie devi consumare al giorno per mantenere il tuo peso attuale. Poi se vuoi dimagrire dovrai sottrarre qualcosa a questo apporto calorico:

  • Converti il tuo peso in pounds (misura usata negli USA). Moltiplica il tuo peso in kg per 2,2. Esempio: se pesi 70 kg -> 70kg * 2,2 = 154 lbs (pounds). Exemplo: Se pesa 70 kg -> 70kg * 2,2 = 154 lbs (pounds);
  • Moltiplica il tuo peso in pounds per 15 e otterrai così il numero di calorie necessarie per mantenere il tuo peso attuale. Esempio: 154 lbs * 15 = 2310

Ora se vuoi perdere (ad esempio) mezzo chilo o un chilo a settimana devi ridurre il tuo apporto calorico quotidiano di 500 o 1000 calorie. Oppure come abbiamo detto all’inizio devi incrementare la tua attività fisica giornaliera.

La chiave è lo sport

Se non mangiare a piacimento ti disturba allora la soluzione ideale è fare sport! Puoi scegliere qualsiasi cosa. Andare in palestra, camminare, correre. Basta essere costanti e impegnarsi tutti i giorni in sessioni che facciano bruciare sempre tra le 500 e le 1000 calorie. È questo un ottimo modo per mantenere il fisico in salute e stare bene a prescindere dalle dimensioni del proprio girovita.

Puoi leggere anche: