Centrifugati dimagranti: quando assumerli?

Febbraio 15, 2018 Off Di Claudia

Di sicuro dei centrifugati di frutta e verdura sono l’ideale in una dieta dimagrante. Bere acqua e assumere grandi quantità di frutta e verdura sono due punti per la base di una dieta (e uno stile di vita) più salutare. Quindi, assumere centrifugati, nelle dosi giuste, è di sicuro un ottimo passo nella lotta contro i chili di troppo.

Quando e quanto prenderli?

Chi vuole perdere peso può bere queste centrifugati quando vuole, ma esistono delle vere e proprie diete, nelle quali si deve per due o tre giorni solo frullati e centrifugati.

Ad esempio, in un giorno di queste diete si può bere un frullato di frutta a colazione, un frutto per lo spuntino della mattina, un centrifugato di verdure per pranzo, un infuso per la pausa del pomeriggio e una cena a base di insalate, verdure e del pesce (o della carne bianca, ma comunque un alimento che contenga proteine).

Una dieta di questo genere, in ogni caso, andrebbe scelta con il proprio medico. C’è da dire, comunque, che i centrifugati non hanno solo delle proprietà dimagranti, ma anche digestive, anti stitichezza e, soprattutto, depurative. Inoltre, sono ottimi contro diversi disturbi, come la gastrite.

Gli ingredienti dei centrifugati

Per fare dei centrifugati dimagranti, è ovvio che bisogna prepararli con della frutta o della verdura che abbia le proprietà di bruciare i grassi.

Ad esempio, se ne può preparare uno al peperoncino, usando dai due ai cinque grammi di questa spezia, con qualche pomodoro. Il peperoncino può aiutare a migliorare la termogenesi, mentre il pomodoro è ottimo per smaltire le tossine e favorire la produzione di collagene sulla pelle.

Un “classico” centrifugato dimagrante è l’ACE, a base di carote, limone ed arance, che oltre a rendere difficile l’assorbimento di grassi e zuccheri, è anche un buon dissetante.

Nel suo libro Succhi e centrifugati, Pat Crocker, riporta la ricetta di un ottimo centrifugato, a base di ingredienti brucia grassi, l’Endo-mirtilli. Si prepara inserendo in un estrattore di succo, 250 grammi di mirtilli rossi interi (freschi o congelati), un’arancia e un pompelmo a pezzi. Si aggiungono dieci gocce di tintura d’ortica e un pizzico di curcuma, mescolando e versando in un bicchiere.

Le ricette di centrifugati dimagranti, sia sui libri che su internet, non mancano di sicuro, dando a chi opta per una dieta a base di essi, una varia gamma di preparati deliziosi da poter provare, rendendo così buone anche della frutta e della verdure che, normalmente, non piacciono.

Puoi leggere anche: