Calorie Pane: dall’integrale al bianco, quale fa ingrassare meno?

calorie paneIl pane è un alimento base della nostra dieta di italiani e italiane, ma quale è necessario scegliere per non ingrassare? Qual è il pane ideale per mantenere la linea e da inserire nella propria dieta?

Negli ultimi anni le mode imperanti hanno toccato anche il cibo portando le persone a privarsi nella loro alimentazione di alimenti in realtà sani e fondamentali.

Lo stesso pane ha grande importanza nella dieta perché in grado di apportare fibre, amminoacidi, vitamine, minerali e molto altro ancora.

Il pane induce a prendere peso?

La verità è che praticamente nessun alimento “fa ingrassare” letteralmente. In generale si può affermare che esistono alimenti più o meno calorici ed è l’apporto calorico giornaliero che alla fine determina se si ingrassi o meno, facendo sempre il calcolo con le calorie che vengono consumate.

Mangiare un frutto come un’arancia o una mela, come si suol dire “toglie il medico di torno” se consumati giornalmente. Ma anche qui, se si esagera diventa un problema.

Cinque arance per esempio porterebbero un aumento degli zuccheri nel sangue sconsiderato e allora si che non sarebbe più sano. Allo stesso modo il pane non “fa ingrassare” se usato con il giusto mezzo.

Il pane va mangiato con moderazione di qualsiasi tipo esso sia. L’Organizzazione Mondiale della Sanità in uno studio del 2007 ha stabilito che una quantità massima di pane al giorno deve essere di 250 grammi al massimo.

Quante calorie apporta?

  • 100 grammi di pane bianco sono 290 calorie
  • 100 grammi di pane integrale sono 243 calorie

Detto questo quindi, qual è il vero problema nella consumazione del pane? Tutto ciò che lo accompagna come gli aggettati e salumi vari, le marmellate, il formaggio e il burro.

Qual è il pane da evitare

Tra i vari tipi di pane ce n’è uno che va assolutamente evitato in linea di massima, si tratta del pancarrè. Esso infatti contiene rispetto alle altre qualità di pane più grassi, più zuccheri e spesso anche additivi di tipo industriale.

Tuttavia, il pancarrè non fa male, ma è bene limitarne ancor di più la quantità. In seconda battuta viene il pane bianco che in seconda battuta è quello che contiene più grassi ovvero 3,2 grammi per 100 grammi di prodotto.

Anche il pane bianco non fa male ma sarebbe meglio scegliere altri tipi di pane più salutari ovvero quelli che contengono più cereali e possibilmente farina integrale al 100%, per sapere il tipo di pane che si ha tra le mani è importante leggere gli ingredienti.

Il miglior pane per la linea: quello integrale

Non a caso il pane integrale è la qualità che viene sempre inclusa nei regimi dietetici, fanno eccezione solo le diete che prevedono un apporto low-carb.

Il pane integrale quindi tecnicamente è il più indicato per evitare di ingrassare anche perché come abbiamo visto è quello che contiene meno calorie. Ma ciò significa che lo si può consumare liberamente durante la dieta?

In realtà è sempre meglio di no perché in generale il pane è una fonte importante di calorie quindi se sei a dieta è importante non eccedere gli 80 o 100 grammi al giorno. Queste in base alla quantità di pasta che si consuma al giorno.

Ma ci sono altre buone ragioni per scegliere il pane integrale invece di quello bianco.

  1. 100 calorie in meno per 100 grammi di prodotto
  2. Il pane integrale poi è una fonte di fibre importante
  3. Aiuta la regolarità intestinale e favorisce il senso di sazietà

Quindi è ovvio che il pane integrale è l’ideale per chi sta a dieta o per chi semplicemente non vuole prendere peso concedendosi il piacere di mangiare il pane. L’unico consiglio è sempre quello di fare attenzione alle quantità.

In generale basta ricordare il principio di base che gli alimenti integrali sono meglio sempre. Questa regola si estende a qualsiasi tipo di alimento che sia pancarrè, fette biscottate o altri.

La buona ragione per scegliere alimenti integrali è che essi apportano i benefici di cui abbiamo appena parlato insieme anche a vitamine e sali minerali importanti per l’equilibrio personale e del proprio organismo a lungo termine.

Puoi leggere anche: